Close GalleryQuesto sito utilizza i cookies per migliorare l’esperienza degli utenti. Usando Triennale.org accetti l’uso dei cookies. Scopri di più qui.
 

Triennale di Milano
ARCHITETTURA
01/08
02/08
03/08
04/08
05/08
06/08
07/08
08/08
Condividi con Facebook
Condividi con Twitter
Condividi con Google+
Condividi con LinkedIn
Il contest

Progetto.

Tutte le città che ospitano grandi eventi globali riflettono su come, in queste occasioni, sia possibile raccontare se stesse.

La costruzione di un brand non riguarda solamente il tratto grafico che lo esprime ma avviene attraverso processi simbolici, rievocando percorsi identitari. La narrazione dell’identità comprende la sua valorizzazione storica e la narrazione che permette di far emergere il proprio patrimonio simbolico. Milano coglie l’occasione di Expo 2015 per aggiornare il suo branding pubblico al fine di attualizzare il “racconto di sé”.

La costruzione del brand non riguarda solamente una narrazione, ma si basa anche su come la città viene percepita dai suoi abitanti; concerne anche la percezione d’immagine della città da parte di italiani e cittadini del mondo e su come la città si posiziona nei ranking internazionali di city image and reputation. 

Come punto di partenza un seminario programmatico del luglio 2012, alla presenza del Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, ha dato vita alla costituzione di un Comitato Brand Milano composto da esponenti della società, delle professioni, delle università che agisce in regime di volontariato civile e svolge un ruolo di progettazione e di regia del quadro di eventi che si stanno svolgendo.  Nel 2013 l’Assessorato di riferimento (Turismo, Commercio, Marketing e Attività produttive) ha promosso una convenzione con Triennale di Milano per attuare un programma che si articola in una ricerca, una mostra alla Triennale e in città, una settimana di eventi culturali in città e un forum internazionale.


 

La ricerca

Leggi la ricerca IPSOS e gli studi sulla percezione internazionale di Milano.
Il forum

L’esperienza di analisi e racconto delle trasformazioni identitarie di Milano presentata e discussa in una conferenza con interlocutori nazionali e internazionali.
La mostra

I segni del patrimonio simbolico di Milano raccontando cosa rappresenta la città oggi nell’immaginario collettivo.
Gli eventi in città

I sette luoghi della città che ospitano le torri sceniche progettate da Michele De Lucchi, si trasformeranno tra maggio e giugno in sette isole di spettacolo e di incontro dei cittadini.
Comitato.

Stefano Rolando, Presidente
Prof. di Teoria e tecniche della com. pubblica e di Politiche pubbliche per le comunicazioni all’Università Iulm Milano. Già DG alla Presidenza del Consiglio Ministri e del Consiglio Regionale Lombardia.

Laura Agnoletto
Architetto ed esperto di design sociale.

Armando Branchini
Consigliere delegato di Altagamma. Docente all’Università Bocconi.

Antonio Calabrò
Direttore Fondazione Pirelli, membro del comitato di presidenza di Assolombarda.

Monica Gattini Bernabò
Direttore generale Fondazione Milano (Scuole Civiche).

Davide Milani
Portavoce dell’Arcidiocesi di Milano.

Alessandro Olper
Prof. Economia e Politica Agraria alla facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Milano.

Marco Percoco
Docente all’Università Bocconi di Analisi di politiche e Management pubblico.

Fulvio Ronchi
Designer, responsabile laboratorio Identità visuale Politecnico di Milano. Già Art Director Olivetti e coordinatore (1985-1995) della identità visuale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Patrizia Rutigliano
Presidente Ferpi - Federazione italiana RP, dir. Relazioni Istituzionali e Comunicazione Snam.

Emanuela Scarpellini
Professore di Storia europea all’Università degli Studi di Milano. Coordinatrice corso di laurea in Scienze della Comunicazione, Università degli Studi di Milano.

Roberto Serafini
Direttore della sede Rai di Milano.

Massimiliano Vavassori
Direttore del Centro Studi del Touring Club italiano.

Paolo Verri
Responsabile eventi Padiglione Italia Expo 2015 Dir. Comitato Matera capitale europea della cultura Già direttore Salone del Libro Torino, già direttore comitato Torino 150 unità d’Italia.